Antenna parabolica – Nozioni di base sull’applicazione, montaggio e installazione

Un’antenna parabolica nelle fonti scientifiche può essere chiamata riflettore parabolico o antenna riflettore. Questo è un dispositivo tecnologico progettato per raccogliere energia. Cadendo su di essa, un’onda piana si trasforma in sferica e si concentra nel punto focale. È anche possibile il processo opposto, quando le onde sferiche si trasformano in onde piane. Ciò richiede tipi e forme variabili del dispositivo, che dipendono dallo scopo previsto e dall’ambito di utilizzo.
Antenna parabolica - Nozioni di base sull'applicazione, montaggio e installazione

Applicazioni comuni

Nel discorso colloquiale, vengono identificati i concetti di un satellite e di un’antenna parabolica, ma solo gli specialisti sanno di cosa si tratta e perché è necessario un tale dispositivo, in un ristretto aspetto professionale. Esistono varie apparecchiature progettate per ricevere un segnale da uno dei tanti satelliti in orbita attorno alla Terra. Un’antenna parabolica è un tipo di dispositivo di ricezione che ha le sue distinte differenziazioni.
Antenna parabolica - Nozioni di base sull'applicazione, montaggio e installazioneL’antenna parabolica è spesso associata al satellite [/ didascalia] La loro presenza è dovuta alla necessità di ricevere segnali televisivi, radiofonici o fornire accesso a Internet. La funzionalità può essere strettamente focalizzata o universale, per fornire comunicazioni, centri e reti di comunicazione spaziale, quelli debolmente direzionali sono utilizzati nella navigazione satellitare e telefoni simili.
Antenna parabolica - Nozioni di base sull'applicazione, montaggio e installazioneDiagramma di radiazione dell’antenna parabolica [/ caption]

Storia di origine e sviluppo

G. Hertz ha utilizzato riflettori parabolici nelle sue attività sperimentali. Alla fine del XIX secolo inventò un’antenna con un’apertura di oltre un metro, operante a frequenze rigorosamente definite. Con un dispositivo di ricezione e trasmissione a disposizione dello scienziato, ha dimostrato l’esistenza delle onde elettromagnetiche previste da Maxwell. Quindi iniziò l’era del miglioramento e dell’applicazione pratica:

  1. Nel primo terzo del Novecento, G. Marconi, inventore italiano, riuscì a trasmettere un segnale ad una barca che navigava in mare, a notevole distanza dalla costa.
  2. Un anno dopo, un dispositivo simile è stato utilizzato per stabilire comunicazioni a relè radio attraverso un ampio stretto.
  3. G. Grotte costruì il primo grande PA e con il suo aiuto fu impegnato nello studio delle stelle. Il diametro del riflettore non superava nemmeno i dieci metri.
  4. Durante la seconda guerra mondiale, iniziò un lavoro mirato al miglioramento dei radar, che diede un potente impulso allo sviluppo e al miglioramento dei dispositivi, portando alla nascita di un nuovo tipo di antenne dotate di diagrammi di settore.

Nota! Negli anni del dopoguerra, l’URSS e gli Stati Uniti svilupparono nuove forme del dispositivo, in cui il diametro dello specchio iniziò a raggiungere i 60-100 metri. Ora sono utilizzati nei sistemi di trasmissione dati, il miglioramento permanente e i nuovi sviluppi degli scienziati hanno permesso di ridurre al minimo la necessità di strutture di grandi dimensioni fino a 1,5 metri o addirittura decine di centimetri.

Tipi e caratteristiche del design

Le antenne a riflettore non sono l’unico, ma il tipo più comune di antenne direzionali. Sono utilizzati nelle gamme più variabili e in vari tipi di stazioni. Le dimensioni, il design e il materiale di fabbricazione dipendono dalla funzione e dallo scopo. Gli specchi sono realizzati in acciaio o leghe di alluminio con conducibilità elettrica.
Antenna parabolica - Nozioni di base sull'applicazione, montaggio e installazioneNegli ultimi anni, hanno iniziato a essere realizzati con materiali compositi o addirittura in plastica, ma allo stesso tempo deve esserci una superficie riflettente – è anche variabile. È possibile utilizzare rete metallica o lamina, vernice elettricamente conduttiva. Ci sono anche altri tipi:

  • assisimmetrico , con uno o due specchi, simmetrico o con controriflettore, fuoco anulare;
  • offset , che viene tagliato da uno specchio parabolico, con un diagramma di radiazione sfalsato;
  • FARI, o schiere di antenne in fase , da più emettitori, con tipi variabili di antenne (striscia, spinta o fessura);
  • debolmente direzionale , con un ampio diagramma di radiazione, nonostante alcune carenze, funziona con satelliti visivamente rilevabili e non richiede una guida aggiuntiva;
  • onda viaggiante – amplificata (se confrontata con non direzionale, ma operante nell’intervallo del metro o del decimetro).

Antenna parabolica - Nozioni di base sull'applicazione, montaggio e installazione

Attenzione! La scelta di un’antenna parabolica per la ricezione dei segnali TV dovrebbe essere dettata da diverse considerazioni: materiale (resistenza agli influssi esterni, se collocato nell’aria), tipo di riflettore e sua qualità, numero di convertitori e metodi di fissaggio. Una condizione importante è la qualità, la robustezza e la resistenza alla corrosione.


Antenna parabolica - Nozioni di base sull'applicazione, montaggio e installazioneTipi di antenne a parabola [/ caption]

Applicazione e montaggio

Qualsiasi dispositivo di ingegneria radio utilizzato come trasmettitore o ricevitore è una parte organica del sistema e uno dei suoi elementi di base. Le istruzioni su come farlo da soli dipendono dal tipo, dalle dimensioni e dallo scopo selezionati. L’antenna riflettore ha vantaggi significativi: funziona in diverse gamme. Tali dispositivi hanno un’efficienza relativamente elevata e una temperatura di rumore piuttosto bassa. Parabolic è il loro rappresentante più tipico. La semplicità del dispositivo non significa che quando si realizza con le proprie mani, non è necessario tenere conto dei requisiti specifici del singolo ordine. Le informazioni più generali sono nel video qui sotto: https://youtu.be/6Cku8eGomec Il diametro del piatto nella gamma in vendita va da 55 cm a 80 cm, e questo non è il più economico dei piaceri.I fai-da-te offrono molte istruzioni dettagliate su come realizzare antenne, nonché su come installare e configurare, dalla selezione del sito, al calcolo, alla messa a punto finale. Allo stesso tempo, è indicato che qualsiasi kit dovrebbe essere composto da molte parti. Alcuni di questi possono essere realizzati in un mini-laboratorio, acquistati separatamente in un negozio speciale o acquistati in un set (non tutto può essere soddisfatto in termini di qualità o proprietà, ma risulta più economico e tutto è di un produttore ). acquistato in un negozio speciale separatamente o acquistato in un set (lì, non tutto può adattarsi a te in termini di qualità o proprietà, ma risulta più economico e tutto proviene da un produttore). acquistato in un negozio speciale separatamente o acquistato in un set (lì, non tutto può adattarsi a te in termini di qualità o proprietà, ma risulta più economico e tutto proviene da un produttore).
Antenna parabolica - Nozioni di base sull'applicazione, montaggio e installazione Come la potenza dipende dal diametro dell’antenna [/ didascalia]

Importante! Il set include una parabola a specchio, un ricevitore (il suo tipo dipende dagli obiettivi perseguiti), ma lo scopo principale è ricevere e convertire un segnale da un satellite a uno schermo TV, sotto forma di un’immagine, tre convertitori che forniscono simultaneamente ricezione da tre satelliti, dispositivi di fissaggio (spesso appare nelle descrizioni come multifeed),
cavo , connettori di accoppiamento e l’effettivo supporto dell’antenna.

Quando si sceglie un luogo in cui installare tale antenna, viene data preferenza al lato sud o sud-ovest. Questo è importante perché tutti i satelliti si trovano in orbita geostazionaria esattamente da sud-est a sud-ovest. Se non ci sono finestre rivolte a sud, rimane l’unica opzione: installazione sul tetto.
Antenna parabolica - Nozioni di base sull'applicazione, montaggio e installazione

È vietato installare l’antenna sotto il tetto di riflusso.

L’antenna è fissata con un angolo di circa 25 °, cioè sembra un po ‘in basso, come nella foto:
Antenna parabolica - Nozioni di base sull'applicazione, montaggio e installazioneQuando si imposta l’antenna, un azimut calcolato correttamente sarà di grande aiuto. Per determinare l’azimut, utilizzare una bussola magnetica. È allineato parallelamente al suolo per stabilire una direzione nord. In questo caso è necessario selezionare un oggetto di riferimento. Il grado viene contato in senso orario sulla bussola (da zero, alla linea che si collega all’oggetto selezionato). Ecco come viene calcolato l’azimut magnetico. Al risultato ottenuto si aggiunge o si sottrae la declinazione magnetica di una particolare regione. Per sintonizzare l’antenna, utilizzare una versione speciale del programma SATTV.
Antenna parabolica - Nozioni di base sull'applicazione, montaggio e installazioneDopo averlo installato lungo il percorso C:\Programmi\SATTV 2.0\Zone, le sue basi conterranno i percorsi verso le aree di copertura satellitare. È meglio installare il kit già pronto secondo le istruzioni allegate. Di solito la piastra è completamente assemblata e solo dopo viene avviata l’installazione. Si consiglia di utilizzare una staffa metallica verticale fissata rigidamente, che non dipenderà dalle condizioni meteorologiche e non perderà la qualità dell’immagine. La messa a punto delle testine e la loro corretta connessione all’interruttore è necessaria per abbinare le impostazioni del sintonizzatore e le connessioni nell’antenna. Assemblaggio, installazione e configurazione di un’antenna parabolica per la ricezione di un segnale satellitare: https://youtu.be/XNk-KTjEgEY

Caratteristiche dell’antenna riflettore

L’utilizzo delle antenne paraboliche le ha rese una componente indispensabile del paesaggio non solo urbano ma anche rurale. Ma questo non è dovuto solo alla diffusione della televisione satellitare. Sono utilizzati nei sistemi radar, per la comunicazione wireless, relè radio, satellite e interspazio, e sono utilizzati nelle attività dei radiotelescopi. Le caratteristiche principali di un dispositivo utile sono considerate la larghezza del diagramma di radiazione, la sua forma, l’efficienza e il guadagno, l’area effettiva e così via. Consideriamo i principali:

  • irradiatore (1 o più), forma il DN;
  • la larghezza del raggio è determinata dalla funzione principale: ricezione o trasmissione, esistono formule speciali per questo;
  • L’efficienza può dipendere dalle caratteristiche del progetto (specchi non continui, reti utilizzate per alleggerire il peso o ridurre la resistenza agli agenti atmosferici).


Antenna parabolica - Nozioni di base sull'applicazione, montaggio e installazioneMessa a fuoco dell’antenna parabolica [/ didascalia] Un’antenna parabolica fatta in casa può essere realizzata in diversi modi: incollando su una base di cemento, da un vecchio ombrello e un foglio di alluminio (è necessario un amplificatore con alimentatore), da una sottile lamiera, dal plexiglass e persino dal filo. Nel video, il maestro svela i segreti per realizzare con le proprie mani una parabola satellitare: https://youtu.be/HBkfdb6rK2E L’apparente semplicità nelle descrizioni degli artigiani popolari, infatti, richiede determinate abilità lavorative, strumenti e tempo. I dispositivi fatti in casa sono più economici, ma la qualità dell’immagine sullo schermo del televisore non raggiunge sempre il livello desiderato. Quando acquisti un kit già pronto, devi determinare chiaramente non solo la posizione, ma anche i parametri. In alcune regioni della Russia, il diametro minimo è sufficiente per ricevere i singoli canali,e a volte 90 cm non bastano.

Televisione digitale.
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: